Navigazione veloce

Educazione alimentare

Le presenti “Linee Guida per l’Educazione Alimentare 2015” – redatte a cura della Direzione
Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del Dipartimento per il Sistema
Educativo di Istruzione e di Formazione del MIUR e del Comitato per l’Educazione Alimentare del
MIUR – configurano il quadro epistemologico nel quale collocare l’Educazione Alimentare nel
Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione italiano, anche alla luce delle eredità educative e
culturali di EXPO 2015.
Proprio per il tipo di approccio che sostengono, è indispensabile che queste “Linee Guida” di
carattere generale trovino l’attenzione non soltanto della Scuola a cui sono in primis dirette, ma
anche l’interesse di tutti i soggetti diretti e indiretti, esterni alla Scuola, chiamati ad agire
nell’interesse comune.
Riferimenti all’Educazione Alimentare si ritrovano costantemente nei testi dei più recenti
interventi legislativi e di indirizzo, come nella Legge n. 107 del 13.07.2015 (GU 15.07.15, n.162)
“Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni
legislative vigenti”, in particolare nell’articolo 1, comma 7.
(…)
Solo attraverso un’ampia e aggiornata conoscenza del sistema alimentare è possibile fare scelte
corrette, per se stessi e per la collettività della quale facciamo parte. Proprio i giovani potranno
realizzare il cambiamento in positivo: meno sprechi di cibo e di acqua, conseguente ricerca della
qualità globale, lotta alla illegalità, scelta di prodotti del territorio e secondo la stagione,
valorizzazione delle eccellenze del Made in Italy e delle produzioni locali, rispetto delle abitudini e
delle usanze alimentari di altri Paesi: la Cultura alimentare italiana, paradigma qualitativo di
riferimento della Food Education, disponibile ad essere condivisa ed esportata, anche attraverso il
nostro modello di Educazione Alimentare. (…)
Nel Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione, il percorso di Educazione Alimentare continuerà rinvigorito, arricchito dai lasciti degli eventi EXPO 2015, dalle nuove conoscenze e dalle interazioni con gli studenti, dai gemellaggi internazionali e dalla rinnovata passione e curiosità giovanile verso il cibo e i suoi valori.
Sarà compito della Scuola individuare e favorire l’adozione di strumenti funzionali alla
costruzione di relazioni che massimizzino le potenzialità specifiche di ogni attore sociale, e rendano
possibile la messa a punto, la validazione, la diffusione e la successiva ulteriore rielaborazione delle
indicazioni contenute nel presente documento.
Il cibo è cultura, il cibo unisce.
Lo si impara a Scuola, lo si rafforza nella vita di tutti i giorni.
(Dalla lettera di accompagnamento delle Linee Guida)

Scarica le Linee Guida per l’Educazione Alimentare, 2015 (file pdf 5.65 MB)